Chiese di Castelnovo

Chiese di Castelnovo

Tra le numerose chiese presenti nei borghi di Castelnovo, a Paludea si trova quella di San Carlo, edificata la prima volta a partire da un oratorio seicentesco, poi è stata ricostruita nel secolo scorso in stile neoromanico. Conserva al suo interno diverse opere provenienti dalla chiesetta di Collemonaco: due altari in legno di epoca barocca, una statua lignea di San Floriano, dipinta di bianco, una scultura in pietra di San Daniele, che rimanda alla bottega del Pilacorte, e una Madonna dello scultore zoldano Valentino Panciera detto Besarel.
In località Zucco, termine che si riferisce alla forma tondeggiante della collina, c’è la Chiesa dei Santi Anna e Valentino, totalmente ricostruita dopo il terremoto. Una pala settecentesca, purtroppo rubata, era nota come la Madona des scudielutis, a ricordare la produzione di ceramiche a uso domestico che si faceva in questa zona.
A Oltrerugo c’è l’Oratorio di San Liberale e da qui si gode di un magnifico panorama.

Scopri le altre meraviglie

Chiesa San Rocco
Montereale Valcellina

La Chiesa di San Rocco

Fuori dal centro abitato, sulla strada che porta verso la stretta di Ravedis, si trova la Chiesa di San Rocco, circondata dal cimitero. È uno spazio, questo, da secoli dedicato al culto religioso: poco distante infatti è stata rinvenuta una piccola ara votiva del I secolo a.C., dedicata alla divinità fluviale Temavus.

Maggiori informazioni
Palazzo Toffol Montereale Valcellina
Montereale Valcellina

Museo Archeologico in Palazzo Toffol

I luoghi in cui sorge Montereale Valcellina sono abitati da almeno tremila anni: le più antiche testimonianze di insediamenti umani risalgono infatti al XIV secolo a.C., la cosiddetta Età del Bronzo. Sono di questo periodo alcune spade riemerse dalle ghiaie del Cellina, forse a carattere votivo, legate al culto per il torrente o per una divinità legata all’acqua.

Maggiori informazioni