Museo dell’Arte e della Civiltà Contadina

Museo dell'Arte e della Civiltà Contadina

Il Museo, inaugurato nel 1981, si trova nella piazza centrale del paese, dove aveva sede un tempo il Municipio. Raccoglie gli oggetti della vita quotidiana del passato, che rimandano a un’economia rurale povera ma basata su raffinati saperi artigianali.

Tra i manufatti più curiosi ci sono le cràceles o raganelle pasquali, che sostituivano il suono delle campane il Giovedì Santo ed erano realizzate con lamelle di legno che battevano su ingranaggi rotanti di varia grandezza, forma e numero.

Altri oggetti testimoniano della produzione delle scarpetes in pezza o velluto nero, per la festa, o delle palotes, zoccoli in legno (ne esistevano anche esemplari con ramponcini per camminare su neve e ghiaccio), dei pettini in osso, delle tabacchiere, dei cesti di vimini, dei cucchiai, della lavorazione della lana e del latte.

Nel Museo sono inoltre esposti gli attrezzi del fabbro, del boscaiolo, del contadino, come la falce e il rastrello, e gli utensili usati in cucina.

Per informazioni sulla visita del Museo, contattare il Comune: www.comune.andreis.pn.it

Scopri le altre meraviglie

monumento ai caduti Montereale Valcellina
Montereale Valcellina

Monumenti ai Caduti

A Malnisio il Monumento ai caduti con la solenne statua rappresentante l’Italia viene inaugurato il 4 novembre 1925 nella piazza antistante la chiesa, ma poi è ultimato solo nel 1933. Per fare spazio a quest’opera viene spostata la fontana del paese.

Maggiori informazioni
Roiello Pellegrin
Montereale Valcellina

Il roiello del Pellegrin

L’acqua corrente viene portata a San Leonardo Valcellina nel 1837 grazie all’intuizione di un contadino del luogo, Giovanni Antonio Dell’Angelo, detto il Pellegrin. Prima c’era la “laguna”, una pozza stagnante e malsana, alimentata dalle piogge, al centro della piazza.

Maggiori informazioni