Museo dell’Arte e della Civiltà Contadina

Museo dell'Arte e della Civiltà Contadina

Il Museo, inaugurato nel 1981, si trova nella piazza centrale del paese, dove aveva sede un tempo il Municipio. Raccoglie gli oggetti della vita quotidiana del passato, che rimandano a un’economia rurale povera ma basata su raffinati saperi artigianali.

Tra i manufatti più curiosi ci sono le cràceles o raganelle pasquali, che sostituivano il suono delle campane il Giovedì Santo ed erano realizzate con lamelle di legno che battevano su ingranaggi rotanti di varia grandezza, forma e numero.

Altri oggetti testimoniano della produzione delle scarpetes in pezza o velluto nero, per la festa, o delle palotes, zoccoli in legno (ne esistevano anche esemplari con ramponcini per camminare su neve e ghiaccio), dei pettini in osso, delle tabacchiere, dei cesti di vimini, dei cucchiai, della lavorazione della lana e del latte.

Nel Museo sono inoltre esposti gli attrezzi del fabbro, del boscaiolo, del contadino, come la falce e il rastrello, e gli utensili usati in cucina.

Per informazioni sulla visita del Museo, contattare il Comune: www.comune.andreis.pn.it

Scopri le altre meraviglie

Palazzo Toffol Montereale Valcellina
Montereale Valcellina

Museo Archeologico in Palazzo Toffol

I luoghi in cui sorge Montereale Valcellina sono abitati da almeno tremila anni: le più antiche testimonianze di insediamenti umani risalgono infatti al XIV secolo a.C., la cosiddetta Età del Bronzo. Sono di questo periodo alcune spade riemerse dalle ghiaie del Cellina, forse a carattere votivo, legate al culto per il torrente o per una divinità legata all’acqua.

Maggiori informazioni
Montereale Valcellina

Ferrovia Pedemontana

Percorrere la linea ferroviaria pedemontana Sacile-Gemona permette di attraversare paesaggi, corsi d’acqua e ambienti molto suggestivi, aperti sulla pianura e affacciati sui primi rilievi dell’arco alpino.

Maggiori informazioni